P.C. ANA

 

La Nascita della P.C. ANA

La Protezione civile dell’ANA nasce in pratica all'inizio degli anni ottanta, come attività organica ma si può dire che il germe sia stato gettato nel 1976 nel Friuli devastato dal terremoto in cui l'Associazione Nazionale Alpini , prendeva coscienza di avere nelle sue fila un patrimonio di esperienza, volontà ed entusiasmo che poteva essere indirizzato là dove se ne rilevava la necessità. Da allora è stato un crescendo di attività, addestramenti, acquisizioni di materiali, mezzi ed esperienze.

Sempre pronta per interventi di emergenza, la Protezione civile ANA è comunque impegnata costantemente nelle importanti e strategiche attività di prevenzione e previsione con interventi di recupero, bonifiche ambientali e salvaguardia dei territori soprattutto montani, in cooperazione con Comuni, Province, Comunità Montane e Regioni.

I DATI IN SINTESI
(aggiornati al 2014)

  • Sono  13.458 i volontari attivi, divisi in quattro Raggruppamenti. Il 1º comprende i volontari di  Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta; il 2º quelli della Lombardia e      dell'Emilia Romagna; il 3º gli alpini del Triveneto e il 4º gli alpini del  Centro Sud.
  • VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE A.N.A.
    (dati aggiornati al 31 dicembre 2014)

RAGGRUPPAMENTO

VOLONTARI

I

1.847

II

4.749

III

5.109

IV

1.753

TOTALE

13.458

  • Tutti i Raggruppamenti dispongono di magazzino dove sono disponibili materiali d'emergenza, veicoli, attrezzature adeguate ad un veloce impiego.
  • Oltre      400 mezzi operativi.
  • 1 ospedale da campo composto da 20 shelter con unità operatorie, radiologiche, cardiografiche, di analisi,  farmacia, 13 tensostrutture di supporto, officina, cucina, ecc;
  • 5      magazzini con materiali ed attrezzature;
  • 113 unità cinofile;
  • 81      squadre sezionali attive a livello provinciale con autosufficienza      logistica ed operativa;
  • 3      Sezioni a rotazione sempre allertate 24 ore;
  • 19      squadre antincendio boschivo (A.I.B.) di 2° livello.

 

ISCRIZIONE

Per entrare a far parte della Protezione Civile dell’Associazione occorre essere iscritti all’ANA come soci ordinari o aggregati e fare richiesta alla Sezione di appartenenza.